venerdì 30 novembre 2007

LA POLIZIA SENZA BENZINA.....


Meno fondi, sicurezza a rischio
Le forze di polizia sono sempre più in affanno nella dura partita in cui quotidianamente s’impegnano contro la criminalità di ogni tipo. I tutori dell’ordine hanno senso del dovere e professionalità, ma gli strumenti di cui dispongono per garantire la legalità, la vita e di beni dei cittadini sono sempre più scarsi e inadeguati. Il governo Prodi, con una politica dissennata, li ha messi in ginocchio. I sindacati di polizia denunciano situazioni gravissime, rivelando che la riduzione delle “volanti” compromette il servizio che una volta si chiamava “di pronto intervento”.

Le auto a disposizione delle questure, in tutta Italia, sono sensibilmente diminuite: i veicoli sono vecchi, molti di sei-sette anni, sono spesso in officina e qualche volta non possono essere utilizzate per mancanza di benzina.

Nel 1996, la polizia a Roma disponeva di 35 “volanti”, oggi sono 15; a Torino si è passati da 40 a 12-15; a Milano da 20 a 15; a Cremona da 4 a 1; a Venezia da 7 a 4; a Napoli sono utilizzabili soltanto 12 auto.

Tutto questo mentre la criminalità diffusa fa registrare nuovi record di rapine, scippi e furti in appartamenti; a Napoli è in corso un’altra guerra di camorra, in Sicilia e Calabria le mafie non hanno mai mollato la presa.

In Sicilia la polizia riesce a utilizzare soltanto 67 volanti, un terzo di quelle ritenute necessarie. Sempre secondo sindacalisti della polizia, a Cagliari sono impiegabili soltanto due auto e una soltanto per Iglesias, Carbonia, Oristano.

Questa incredibile situazione è uno dei tanti frutti avvelenati della finanziaria 2007. Con la manovra si sono drasticamente ridotti i fondi destinati al comparto sicurezza e sono stati operati anche tagli negli organici. Un dato è illuminante: con l’ultima finanziaria del governo di centrodestra si sono destinati 67 milioni di euro per carburanti e riparazioni, la prima finanziaria di Prodi ha ridotto questa cifra a 27 milioni.
Uno stanziamento ridicolo tanto che da maggio la benzina è razionata e le officine convenzionate si rifiutano di continuare a fare credito e in qualche caso hanno iniziato azioni per pignorare le auto della polizia.

In questa situazione di sfascio, il ministro dell’Interno Giuliano Amato ha presentato come un enorme successo aver ottenuto 200 milioni di euro per le polizia. Si tratta di un bluff, poiché con questo stanziamento si dovranno ripianare debiti che ammontano a 180 milioni. Restano solo 20 milioni, la corsa all’indebitamento continuerà, ma non sarà possibile alcun recupero d’efficienza.

All’origine di questa situazione ci sono due politiche profondamente sbagliate. Da una parte, c’è una sinistra che non considera importante l’impegno per la legalità e continua a guardare con sospetto alle forze dell’ordine. Dall’altra, c’è un premier incapace di frenare la spesa pubblica a favore di soggetti sindacalmente tutelati ed elettoralmente protetti e che taglia colpendo settori e uomini abituati a fare in silenzio il proprio dovere. Così le tasse aumentano e i servizi perdono in qualità ed efficienza. E diventa problematico assicurare ai cittadini il sacrosanto diritto alla sicurezza della vita e dei beni.

ECCO DOPO AVER LETTO ATTENTAMENTE PENSO CHE OGNI COMMENTO SIA SUPERFLUO.... RICORDANDO CHE COSSIGA HA IN DOTE SEI AUTO BLU..... E A GENOVA, UN'INTERA CITTA' E' SOTTO LA PROTEZIONE DI 3 PANTERE OPERATIVE.... POI SI OFFENDONO SE SI PARLA DI CASTA.... ESISTE PER CASO UN'ALTRO TERMINE ?
ROMANAMENTE SALUTO !
CONFIDANDO CHE UN GIORNO AL POSTO DELLE AUTO BLU TANTO CARE AGLI SCALDASEGGIOLA.... VENGANO SOSTITUITE CON MACCHINE VERDE MILITARI....
FRONTENERO

4 commenti:

kraken ha detto...

ciao Zeppelin, ma siamo sicuri che i restanti 20 millioni non se li siano giafregati, conoscendo i soggetti tutto puo' essere,ma quello che piu' mi fa' rabbia e che gli italiani che hanno votato questi ladri ,li difendono in nome di un'ideologia, che fa danni, ma purtroppo noi siamo i cattivi, che dicono bugie sul loro modo di governare una nazione.
A NOI
FOLGORE
Ciao Massimo

Anonimo ha detto...

spero che la promessa di junio valerio borghese... sia valida ancora per tutti noi camerati....
NOI TI GIURIAMO CHE RITORNEREMO !!!
A NOI !!!
ZEPPELIN

Anonimo ha detto...

Zeppelin e un po' che non ti sento fatti vivo anche per mail ,penso che entro questa settimana mi ridaranno il cellulare ,
UN ROMANO SALUTO A TE
A NOI
ORA E SEMPRE FOLGORE
PS ZEP TUTTO OK VERO
ciao massimo

Anonimo ha detto...

FOLGORE SEMPRE PRESENTE !!
CI SONO PERSONAGGI TIPO BAULAA PIERANGELA LUXURIA E VIA DICENDO CHE AMANO FARMI BANNARE.... GELOSE ?
MA COME DISSE IL SAGGIO MOLTI NEMICI MOLTO ONORE !!